x

x

NewsIl duecentesimo 4 luglio con Capitan America

Il duecentesimo 4 luglio con Capitan America

- Advertisement -

Quando l’industria dell’intrattenimento si mette al servizio di questioni politiche e “terrene” è lecito storcere il naso. Ma se di certe questioni a occuparsene è il Re (dei comics), Jack Kirby, è lecito anche lasciare spazio al completismo e farsi affascinare da una delle sue perle per un po’ rimasta dimenticata o sottovalutata.

Nel 1976 ricorreva la celebrazione dei duecento anni di indipendenza americana, e si sa, gli americani quando si tratta della nazione sono piuttosto seri e non perdono occasione per fare sfoggio della bandiera. Del resto anche da noi non sono mancate le iniziative intorno alla figura di unità nazionale per eccellenza, Garibaldi, che per i 150 anni della repubblica italiana è stato celebrato, ad esempio in campo fumettistico dal volume Garibaldi di Tuono Pettinato.

Tornando agli Stati Uniti, però, chi meglio di Capitan America per festeggiare l’identità della nazione a stelle e strisce? E chi meglio di suo padre, Jack Kirby, per far fare a Cap un mistico viaggio a ritroso nella storia del paese?
Prima di iniziare a lavorare a quel capolavoro di potenza grafica ed evocativa che è Gli Eterni, Kirby festeggiò il duecentesimo 4 luglio col ciclo Le battaglie del bicentenario di Capitan America, insieme a Stan Lee ai testi e a Herb Trimpe, John Romita e Berry W. Smith alle chine.
Soprattutto quest’ultimo contribuisce a dare ad alcune pagine del volume un tocco veramente insolito e suggestivo. I testi, invece, per quanto la continua enfasi renda il tutto ancor più surreale del normale – anche per un personaggio come Capitan America –, riescono a essere estremamente divertenti, se non presi sul serio. C’è quello spirito che ora appare quasi goliardico con cui Cap prende a pugni Hitler (magari il primo Cap era visto giustamente con più convinzione in questo tipo di azioni), un approccio che continua anche nella buffissima galleria di pin-up finale, dove Cap veste costumi adatti alle situazioni storiche più disparate.

Per pensare un po’ meno al ridondante aspetto patriottico dell’operazione, basta notare che, poiché Capitan America è eroe popolare che veste sì la bandiera ma sopratutto si sente vicino alla gente, il narratore sin dalla prima pagina ci tiene a mettere in chiaro che “la Storia è il popolo!”. Questa settimana, Le battaglie del bicentenario, esce in fumetteria pubblicato da Panini Comics in una pregiata edizione deluxe cartonata, che esalta i disegni di Kirby. Qui la nostra anteprima.

battaglie del bicentenario

- Advertisement -
*{color:var(--td_text_header_color,#000)}.td_block_template_10 .td-subcat-filter{line-height:37px;display:table}.td_block_template_10 .td-subcat-dropdown{line-height:1;position:static}.td_block_template_10 .td-subcat-dropdown .td-subcat-more{margin-bottom:0!important}.td_block_template_10 .td-subcat-dropdown ul:after{height:3px!important}.td_block_template_10 .td-related-title{margin-top:0!important}.td_block_template_10 .td-related-title a{margin-right:20px}@media (max-width:767px){.td_block_template_10 .td-related-title a{font-size:15px}}.td_block_template_10 .td-related-title .td-cur-simple-item{color:var(--td_theme_color,#4db2ec)}

Ultimi articoli

nimona netflix

Netflix ha reso disponibile “Nimona” gratis in streaming per tutti

Netflix ha reso disponibile in streaming gratuitamente il film d'animazione Nimona, in occasione della sua candidatura agli Oscar.

Anche le Tartarughe Ninja ora hanno un loro multiverso

Le Tartarughe Ninja stanno per scoprire il multiverso, attraverso l'incontro di varie versioni a fumetti e animate dei personaggi.
madame web film recensione

“Madame Web” è un disastro del quale non avevamo bisogno

Recensione di Madame Web, un perfetto manuale di come nel 2024 non dovrebbe essere realizzato un film supereroistico.
Aggiorna impostazioni privacy
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato!!!

Abbiamo rilevato che stai utilizzando le estensioni per bloccare gli annunci. Il nostro sito è gratuito e il lavoro di tutta la redazione è supportato dalla pubblicità. Supportaci disabilitando questo blocco degli annunci.