In memoria di XL: le testimonianze degli autori

Alberto Corradi

XL è stata un’esperienza unica nell’editoria italiana, che ha messo in contatto il grande pubblico solitamente estraneo al fumetto e una fascia “sensibile” di lettori giovani, creando un tramite con il mondo dell’editoria, indipendente e non. Ha evidenziato che il mondo del fumetto non può sopravvivere entro i propri confini alla luce degli attuali assetti economici in divenire, che tutti i media sono vasi comunicanti e non c’è speranza per una autoreferenzialità che ha così spesso in passato contraddistinto molta parte di mercato, operatori del settore e parco lettori. La direzione artistica di David Vecchiato dei disegnatori di XL, a cui si è affidato il direttore Luca Valtorta, ha permesso ulteriori sinergie tra gli artisti “residenti”, uno scambio costante di informazioni ed esperienze che ha aperto nuove prospettive. In un respiro durato otto anni sono nati due “supergruppi” composti da parte degli autori della rivista, i Superamici e nel 2013 il progetto “QU4TTRO” (Corradi, Diavù, Giacon e Giorgini), dove fumetto, design, musica, grafica, pittura e arte visiva si sono compenetrate, creando una rete di fruitori completamente nuova e di tutte le età, che continuano a seguire tutti i versanti della nostra produzione. Un progetto editoriale difficilmente replicabile negli anni a venire.