La passione di Alain Resnais per il fumetto, in 27 tappe

1957/1958 – Un progetto leggendario: Tintin

1958-tintin_l_ile_noire

Sempre con Rémo Forlani, e stimolato dal reporter André Barret, Resnais lavorò all’ipotesi di adattare un’avventura di Tintin per il grande schermo, la celebre L’Ile Noire. “Un produttore aveva commissionato un adattamento di Tintin a Rémo Forlani, che mi aveva sottoposto l’affare, ed eravamo pronti a girare una decina di minuti per vedere se era possibile, ma evidentemente ciò che mi interessava era vedere se se con le scenografie, gli oggetti si poteva trovare una qualche equivalenza con quella che ancora non veniva chiamat ‘ligne claire’. Volevo fare tutto in uno studio, e sarebbe costato davvero tanto. Il produttore si tirò indietro dicendo che avrebbe voluto girare in una vera campagna, con un vero castello, e il tutto non ebbe seguito” (da un’intervista a CinémAction, numero fuoriserie Cinéma et bande dessinée, 1990).

Sebbene l’idea non si concretizzò, negli anni successivi sarà lo stesso Forlani a sceneggiare il primo e il secondo film ispirati a Tintin, Tintin et le Mystère de la Toison d’or (1961) e Tintin et les Oranges bleues (1964). Il progetto è entrato nell’elenco dei maggiori film “mai prodotti o incompiuti” stilato dalla rivista Film Comment.