Fumetto Tweet: il What If di Sex Criminals, la colazione di Inoue, Makkox e la grafica

di Massimiliano D’Ostilio

Il fumetto, si sa, passa anche per Twitter. E non solo perché Twitter è il social network delle breaking news (per questo tanto apprezzato da editori o autori). Per il fumetto – come lo è per il cinema o per la tv – Twitter è anche uno spazio in cui “accadono le cose”: disegnatori che pubblicano schizzi e disegni, sceneggiatori che producono frammenti di scrittura, editori che comunicano, autori che si raccontano e lettori che alimentano (o scatenano) innumerevoli conversazioni e dibattiti. In 140 caratteri.

Twitter, insomma, è uno dei tanti luoghi del mondo (non solo) digitale in cui la cultura fumettistica viaggia, si diffonde, e cambia. A un ritmo forsennato. Per questo, da oggi e a cadenza pressoché settimanale, Fumettologica farà una sintesi di quanto accaduto/visto/letto su Twitter. Un po’ per aiutare i pigri, un po’ per fissare la memoria, e un po’ perché siamo curiosi (e assidui di Twitter). 

Qui di seguito una scarica di tweet che hanno popolato la settimana:

Il soggetto di Matt Fraction per Sex Criminals.

Di fronte a certe fandonie fantapolitiche su Hugo Pratt, il fumettista-twitstar Tito Faraci sbotta nei confronti di un follower.

Stoccata secca anche da Burattini, che difende lo zio Walt da un lettore poco informato.

Mark Millar rivela che il suo nuovo fumetto sarà presto anche un film. E a noi è tornato in mente questo articolo di Evil Monkey.

Vincino Live from Parlamento!

Nel 1977, Kurt Busiek e l’amico McCloud si divertivano, insieme, ad inventare supereroi immaginari

Disegnare una storia è sempre una sfida.

 

 

McKelvie spiega ai suoi follower il nickname di Matt Fraction.

Michael Allred tatua la sua firma sul braccio di Wonder Woman.

 

Ok, Takehiko Inoue twitta in giapponese, ma il disegno è chiaro: uno sketch durante una colazione in Spagna.

David Rubin ci dà il buongiorno a modo suo.

Thomas Campi inchiostra il suo nuovo libro.

Il trailer del Napoli Comicon by The Jackal.

Makkox e la grafica.

Boulet disegna spesso sulle tovagliette del ristorante.

Lewis Trondheim fotografa un disegno d’epoca, realizzato a quattro mani da Franquin e Peyo (la parte di Peyo è quella che sta sbiadendo).

Alla prossima settimana…