Zerocalcare illustra la copertina di ‘Non ti divertire troppo’

Non ti divertire troppo è un libro che racconta il rock indipendente degli anni Ottanta e Novanta, il periodo d’oro dell’indie americano. È un progetto di editoria indipendente tutto italiano, in uscita il 21 maggio per Flying Kids Books, frutto della collaborazione di diversi giornalisti del settore musicale e responsabili di etichette indipendenti nostrane o semplici appassionati.

Prendendo le mosse da libri come Our band could be your life (pubblicazione americana che dell’indie-rock raccontava la genesi negli anni Ottanta), Non ti divertire troppo ripercorre, da punti di vista strettamente personali, le gesta di numerose band, dalle più note al grande pubblico, come Nirvana, Smashing Pumpkins, Sonic Youth e R.E.M., fino a formazioni seminali come Fugazi, Slint, Guided by Voices, Braid e The Get Up Kids.

A realizzare la copertina si è prestato Zerocalcare, non nuovo a collaborazioni col mondo della musica indipendente (per esempio con locandine di concerti) e appassionato di musica punk e hardcore. L’illustrazione si ispira (o, per meglio dire, riproduce) uno degli scatti più famosi che hanno immortalato i Fugazi, fondamentale band di Washington e, tra l’altro, pioniera dell’autoproduzione discografica.

Zerocalcare ha illustrato una delle gesta live più singolari e atletiche di Guy Picciotto, voce e chitarra dei Fugazi insieme a Ian MacKaye, mentre durante un concerto canta appeso dal canestro di una palestra a Philadelphia nel 1988.

Di seguito, sia la copertina del volume che la fotografia originale.

non ti divertire troppo zerocalcare
Fugazi philadelphia 1988

Leggi anche: Nello studio di Zerocalcare

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su Instagram, Facebook e Twitter.