Gli X-Men come icone dei brani degli Smiths

Gli X-Men sono sin da sempre simbolo di lotta all’emarginazione delle minoranze e, come anche altri supereroi, non nascondono al lettore i loro travagli interiori. Forse è per via di questa immagine malinconica a cui spesso sono associati che l’artista Adam Villacin ha avuto l’idea di creare la serie di illustrazioni intitolata “This Charming X-Men”, in cui titoli e citazioni dei testi delle spesso altrettanto malinconiche canzoni della band britannica degli anni ’80 The Smiths vengono affiancati a singoli X-Man tramite associazioni di idee con i loro poteri e il significato della frase.

I più divertenti sono forse Ciclope, associato a There is a Light That Never Goes Out (in italiano, “C’è una luce che non si spegne mai”) per l’energia che emette dagli occhi, e Gambit, che assume le sembianze del cantante degli Smiths, Morrissey.

Una serie di illustrazioni per certi versi simili è stata realizzata da Butcher Billy, ottenendo un ottimo successo sulla rete con illustrazioni che immaginavano gli artisti del post punk inglese nelle vesti di supereroi, tra di loro c’era ovviamente anche Morrissey (qui la nostra gallery).