A George R. R. Martin piacerebbe scrivere i fumetti del Dottor Strange. Ecco come

George R.R. Martin, il famoso scrittore della saga fantasy Cronache del ghiaccio e del fuoco da cui è tratta il serie tv di successo Games of Thrones, è un fan dei fumetti Marvel Comics sin da ragazzino. In un’intervista a MTV ha raccontato che gli piacerebbe scrivere le avventure del Dottor Strange, spiegando nel dettaglio come si comporterebbe col personaggio:

Non so che tipo di storia sarebbe. Il personaggio che mi divertirebbe scrivere di più sarebbe il Dottor Strange, il maestro delle arti mistiche. È sempre stato uno dei miei preferiti… ma prima di questo dovrei far incontrare i miei avvocati con quelli della Marvel e stendere un contratto inoppugnabile, che dica che tutto ciò che faccio nella storia rimarrebbe per sempre, senza mai essere rivisto, riavviato o ripensato. Questo nel caso che qualche scrittore successivo decidesse di mettere mano al personaggio… Ho sempre odiato i reboot e le retconns, e il fatto che un nuovo scrittore arrivi e cancelli ciò che lo scrittore precedente ha fatto, riportando in vita personaggi morti, uccidendone di nuovi… Ma amavo il Dottor Strange e se dovessi scrivere un personaggio Marvel sarebbe lui e la sua dimensione… Lo separerei dal resto dell’Universo Marvel e non lo farei parte di una squadra. Lui non corrisponde a nessuna di quella roba, lui è uno che non dovrebbe nemmeno essere noto al resto degli eroi. Dovrebbe vivere ai margini dell’Universo Marvel proteggendo il mondo e la nostra dimensione e i pianeti da pericoli e forze oscure che gli altri personaggi come Spider-Man e i Vendicatori non si sognano nemmeno. Lui è il nostro muro contro Cthulhu e gli Antichi e il tremendo Dormammu. Così come il Dottor Strange nel suo momento migliore, quando lo raccontavano Stan Lee e Steve Ditko.

George R.R. Martin