Treviso Comic Book Festival: il programma dell’edizione 2015

Nato come mostra mercato 12 anni fa, Treviso Comic Book Festival è una manifestazione che negli ultimi anni ha assunto un modello sempre più festivaliero. Sulla scia di eventi europei come Fumetto (Lucerna) e Bilbolbul (Bologna), la programmazione si è infatti allargata ai più diversi spazi della città, mescolando librerie, gallerie e solitamente poco associabili al fumetto, come bar e altri locali, che contribuiscono alla sua identità di festival quanto mai informale, vivace e a ‘misura d’uomo’. Il cuore commerciale del programma sarà protagonista tra il 26 e il 27, con la presenza di numerosi protagonisti della media e piccola editoria italiana, ma le mostre e altri eventi saranno inaugurate già a partire dal 24 settembre.

treviso

Da questa edizione la Mostra Mercato cambia sede: dai saloni della Camera di Commercio (inagibile per lavori di manutenzione) si trasferisce, sempre nel cuore della città, nel palazzo seicentesto dell’ex Casa di Riposo di Borgo Mazzini. Nella originale location, sotto le arcate dello storico chiostro, saranno, infatti, ospitate le numerose case editrici e le attività in programma durante il week end del Festival, quali i laboratori per bambini, i workshop per adulti, gli incontri e le altre iniziative targate TCBF.

Quest’anno il festival ha scelto come tema principale il mondo artigiano, guardando al ritorno dei mestieri, alle tecniche vecchie e avanzate di produzione e lavorazione manuale, alla creatività che segue l’economia e viceversa, e alle nuove figure di artisti, fumettisti e illustratori, che attraverso la ricerca e la contaminazione si stanno imponendo come veri e propri artigiani del futuro. Il festival porterà in scena gli artisti e le loro tecniche: Phil Toys con le sue sculture di carta, Rocco Lombardi con la sua abilità nell’incisione, Jacopo Rosati maestro nell’utilizzo del feltro, Fabio Tonetto del cernit, per poi passare a Studio Fludd e l’arte serigrafica e non solo.

La mostra principale verte sull’Olanda, con una collettiva dedicata che vedrà esposti fumettisti come Joost Swarte, Peter Pontiac, Typex, Hanco Kolk, Marcel Ruijters, Milan Hulsing, Aimee de Jongh, Barbara Stok, Erik Kriek, Roelof Wijstma, Erik Wielaert, Guido Van Driel e Robert Van Raffe.

Grazie alla partenership con la kermesse londinese ELCAF sarà organizzata una mostra con tre talentuosi giovani fumettisti inglesi: Jamie Coe, William Grill e Andrew Rae. Sul versante americano si è scelto di puntare sui fumettisti italiani che lavorano per il mercato supereroistico: 7 talenti made in Italy vedrà protagonisti Mirco Pierfederici, Matteo Lolli, Elia Bonetti, Matteo Buffagni, Alessandro Vitti, Matteo Scalera, Alex Massacci.

Una mostra celebrerà i 10 anni della casa editrice Beccogiallo, nota per la sua produzione di graphic journalism, biografie e fumetto di realtà.  Tra novità e passato, invece, ci sarà un’esposizione dedicata a Kriminal, storica serie noir creata da Max Bunker e Magnus, che vedrà proprio a settembre una nuova vita ad opera di Casali, Catacchio e Camuncoli per Mondadori.

Il Treviso Comics Book Festival guarda anche ai futuri talenti del fumetto italiano, scegliendo di ospitare autori come Alice Socal, fresca di pubblicazione con il suo Sandro per Eris Edizioni, e Paolo Cattaneo, che presenta il nuovo graphic novel L’Estate Scorsa (Canicola). C’è spazio anche per l’autoproduzione, con la mostra dedicata a “Rock Motel” di Squame, la collettiva per i 5 anni di Delebile e la mostra ad hoc di Lok Zine.

L’illustrazione sarà protagonista con il collettivo Gusto Robusto proietterà i visitatori nell’olimpo dell’arte vettoriale con una selezione di artisti da tutto il mondo. Matteo Berton esporrà in una sua personale. Huryl Anuar, giovane della Malesia formatosi a Fabrica, mostrerà l’arte realizzata col telefonino. Infine, Elisa Muliere e al suo libro d’arte Icaro non deve cadere con una mostra “site specific”. E alla celebrazione dei 150 anni di Alice nel paese delle Meraviglie con la mostra di omaggi a cura di TCBF.

Non mancano i workshop: per adulti alle prime armi, organizzati come di consueto dalla Scuola Internazionale di Comics di Padova, e quelli di livello avanzato: di illustrazione analogica con Gloria Pizzilli, di onomatopee con Officine Bolzoni, di sceneggiatura con Matteo Casali. E non si possono dimenticare gli “speech” tenuti da Illustri, il festival di illustrazione vicentino guidato da Ale Giorgini. Infine, laboratori di fumetto per bambini di tutte le età.

Il calendario della manifestazione, inoltre, è ricco di eventi collaterali dedicati alla musica e al cinema. Si inizia con la preview sabato 19 settembre e la proiezione dei corti di animazione del Lago Film Fest in piazzetta Monte di pietà, dietro la celebre piazza dei Signori, per proseguire poi con il concerto d’eccezione all’Eden Cafè: il cantautore Colapesce accompagnato dal fumettista/musicista Alessandro Baronciani. Il venerdì poi, a conclusione della prima delle tre giornate clou del Festival, la serata si colora con la custom night, evoluzione della popolare toy night, che quest’anno darà spazio all’esibizione live di fumettisti e illustratori ospiti TCBF a Ca’ dei Ricchi. Sabato 26 la vertiginosa serie di incontri, inaugurazioni e la serata conviviale.

Domenica 27 si terrà la premiazione del Carlo Boscarato, l’annuale premio intitolato allo storico autore trevigiano assegnato alle migliori novità editoriali.

I contatti del festival

Facebook

Twitter

Web Site