È morto Luis Bermejo Rojo, adattò a fumetti Il Signore degli Anelli

È venuto a mancare il 12 dicembre scorso, all’età di 84 anni, il fumettista spagnolo Luis Bermejo Rojo.

bermejo

Era nato a Madrid nel 1931. È stato uno tra i più prolifici autori spagnoli. In carriera aveva disegnato storie per editori inglesi, spagnoli, italiani e americani. Cominciò a lavorare nel fumetto durante gli anni 1940 come assistente del disegnatore Manuel Gago, su titoli di grande successo in Spagna, come El Guerrero del Antifaz. Sul finire degli anni 1950, dopo aver disegnato per diverse serie e riviste, e aver creato serie personali come il western Apache, passò a lavorare per il mercato inglese su titoli come Girls Crystal, Tarzan Weekly, John Steel, Pike Mason e Thriller Picture Library. Per Fleetway disegnò inoltre molte storie di guerra. Sempre in quel periodo contribuì anche a tre capitoli della Storia del West di Gino D’Antonio, pubblicati da Edizioni Araldo (oggi Sergio Bonelli Editore).

Poi, negli anni 1970, passò a lavorare per il mercato americano diventando uno degli autori più prolifici di Warren Comics. Sue storie furono pubblicate sulle riviste horror Eerie, Creepy e Vampirella. Continuò a disegnare ininterrottamente per produzione spagnole e si dedicò anche alla pittura. Adattò a fumetti alcuni racconti di Isaac Asimov, come I Robot, e di Raymond Chandler. Fu anche il disegnatore dell’unico fumetto ufficiale de Il Signore degli Anelli: una serie di albetti pubblicati in Europa tra il 1979 e il 1981 in diverse lingue (ma mai in inglese) tra cui l’italiano nell’edizione di Rizzoli Junior.