La grande mostra su Escher a Milano

Dal 24 giugno 2016 al 22 gennaio 2017, Palazzo Reale di Milano ospita una mostra interamente dedicata a Maurits Cornelis Escher, incisore e grafico olandese che con le sue opere ha influenzato l’immaginario visivo popolare.

Relatività Escher milano
“Relatività”, Escher

Il suo lavoro è stato centrale nella cultura, nell’editoria e nella musica del Novecento: la sua arte è entrata infatti nel mondo della pubblicità, dei videoclip musicali, del cinema e, naturalmente, in quello del fumetto. Sono diversi infatti i fumettisti che si sono ispirati e che hanno omaggiato il lavoro di Escher. Tra questi, ad esempio, ci sono Matt GroeningMike Allred. Ma anche Topolino e Martyin Mystère hanno fatto i conti con l’universo visionario e con le costruzioni impossibili dell’incisore.

Con oltre 200 opere, divise in sei sezioni, la mostra è un viaggio all’interno dello sviluppo creativo dell’artista: a partire dalla radice della storia dell’arte si giunge al Liberty della sua cultura figurativa, soffermandosi sul suo amore per Roma e per l’Italia e individuando nel viaggio a l’Alhambra e a Cordova la causa scatenante di un interesse per le forme geometriche.

Snodo centrale dell’esposizione è il momento della maturità artistica di Escher con i temi della tassellatura, delle superfici riflettenti e degli oggetti impossibili: ne sono un esempio opere come Mano con sfera riflettente (1935), Relatività (o Casa di scale) (1953), Metamorfosi (1939) e Belvedere (1958).

La mostra su Escher, promossa dal Comune di Milano – Cultura, è prodotta e organizzata da Palazzo Reale di Milano, Arthemisia Group e 24 ORE Cultura – Gruppo 24 ORE, in collaborazione con la M.C. Escher Foundation, ed è curata da Marco Bussagli e Federico Giudiceandrea.

Info:

Orari
Lunedì dalle 14.30 alle 19.30
Martedì, mercoledì, venerdì e domenica
dalle 9.30 alle 19.30
Giovedì e sabato 9.30 – 22.30
(La biglietteria chiude un’ora prima)

Biglietti
Intero € 12,00
Ridotto € 10,00
Ridotto Gruppi € 10,00
(prenotazione obbligatoria)