Radar. 9 fumetti da non perdere usciti questa settimana

Ratboy (Panini Comics). Il nuovo speciale di Rat-Man è una parodia di Playboy, la rivista di Hugh Hefner, realizzata in collaborazione con la cospayer internazionale Giorgia Cosplay, che ha anche posato per la copertina. L’albo contiene la storia inedita intitolata Sotto il costume niente!.

Leggi anche: I 5 migliori fumetti di aprile 2018

ratboy leo ortolani giorgia cosplay

Pompei (001). Frank Santoro è una delle personalità più influenti del fumetto americano contemporaneo e Pompei è la sua opera principale. Il racconto è ambientato nella città campana del titolo appena prima dell’esplosione del Vesuvio e racconta l’intrecciarsi di alcune vite di fronte a un destino inevitabile. In questa cornice, il disegno assume un ruolo centrale, e il racconto stesso diventa un ragionamento attorno al valore della rappresentazione e della narrazione. Qui un po’ di pagine da sfogliare.

Joe Shuster (Bao Publishing). Un graphic novel che racconta le vicende di Jerry Siegel e Joe Shuster, i creatori di Superman, che per decenni (fino al 1975) hanno dovuto lottare dentro e fuori i tribunali per vedere riconosciuta la loro paternità sul personaggio, di cui ad aprile si è celebrato l’ottantesimo compleanno. Il libro è scritto da Julian Voloj e disegnato da Thomas Campi.

Infinity 8 vol. 1 (Panini Comics). Dalla Francia arriva questo progetto autoriale tra i più ambiziosi degli ultimi anni, che ha saputo unire alcuni dei più interessanti e noti fumettisti d’Oltralpe: Olivier Vatine, Zep, Lewis Trondheim, Kris, Balez, Killoffer, Trystram e Fabien Vehlmann, per citarne alcuni. Si tratta di una serie che paga un tributo alle atmosfere retrò della fantascienza anni Settanta, dove ciascun autore è stato lasciato libero di trarre ispirazione dai propri classici preferiti del genere. Un fumetto interessante per più motivi e che ha avuto peraltro degli sviluppi narrativi molto particolari, come via abbiamo già raccontato.

Cofanetto – Il Cavaliere Oscuro di Frank Miller (Lion Comics). Un cofanetto in plexiglass che comprende l’intera trilogia del Cavaliere Oscuro di Frank Miller divisa in tre volumi cartonati di grande formato: Il ritorno del Cavaliere OscuroIl Cavaliere Oscuro colpisce ancoraRazza Suprema (quest’ultimo da noi seguito capitolo per capitolo).

Bug! Le avventure di Forager (Lion Comics). Una storia completa pubblicata sotto l’etichetta DC Comics Young Animal che ha riportato sulla scena un personaggio poco conosciuto di Jack Kirby: Forager the Bug. Un’avventura lisergica, che si snoda su più dimensioni, nel consueto stile super-pop delle opere più personali di Mike Allred, che qui lavora assieme a fratello Lee ai testi e alla moglie Laura ai colori. La recensione di Andrea Fornasiero.

Salvezza (Feltrinelli Comics). Un reportage diretto del viaggio di una nave di una ONG nel mare Mediterraneo per salvare i migranti. Gli autori sono lo sceneggiatore Marco Rizzo e il disegnatore Lelio Bonaccorso, già autori in coppia di Peppino Impastato. Un giullare contro la mafia e Jan Karski. L’uomo che scoprì l’Olocausto.

Lazzaro, il primo zombie (Magic Press). Lo sceneggiatore Paolo Baron e il disegnatore Ernesto Carbonetti – già autori di Punk is Undead – si pongono la domanda: quando è nato il primo zombie? E rispondono con questo fumetto su Lazzaro, l’uomo resuscitato da Gesù. Una storia horror che rilegge liberamente le sacre scritture. Qui un giro nello studio di Ernesto Carbonetti.

Linus – anno 2018 n. 5 (Baldini & Castoldi). È il primo numero di Linus diretto da Igort, che per l’occasione presenta una nuova veste sia grafica che di contenuti. La copertina è disegnata da Art Spiegleman, l’autore di Maus, e all’interno oltre a rubriche rinnovate ci sono, tra gli altri, fumetti di Seth, Tsuge Yoshiharu, Davide Toffolo e Gabrielle Bell. Qui trovate tutti i contenuti.