Scrivere, disegnare e farsi pubblicare un fumetto

Il grande Magnus pensava che creare fumetti non fosse poi così difficile (era Magnus, d’altronde), purché però «si scriva con squadra e compasso e si disegni col vocabolario». Un doppio lavoro, insomma, e per di più incrociato. Ma se non ci si riesce da soli mica ci si butta dalla finestra: si fa squadra. Anche Magnus, almeno all’inizio, aveva il suo Max Bunker. Stan Lee, tra gli altri, aveva Jack Kirby. E Comics Masterclass, organizzato dalla Scuola Holden e dalla Scuola Internazionale di Comics di Torino, fa proprio questo: prende disegnatori in cerca di storie e sceneggiatori senza immagini, li fa lavorare insieme e alla fine da loro la possibilità di presentare un progetto a un pubblico di editori. E lì potrebbe succedere di tutto: persino che i fumetti migliori siano pubblicati.

L’idea è quella di selezionare 10 sceneggiatori e 10 disegnatori e creare, in tutto, 10 team. Anche le coppie già rodate possono iscriversi e partecipare insieme. Il laboratorio durerà in tutto cinque mesi, dal 23 novembre 2019 al 19 aprile 2020, e l’obiettivo è quello di realizzare le prime pagine di una serie a fumetti o di un graphic novel con l’aiuto di quattro trainer: due docenti della Scuola Holden (Tito Faraci e Andrea Cavaletto) per la sceneggiatura e due docenti della Scuola Internazionale di Comics (Andrea Ferraris e Simone Di Meo) per i disegni. Le lezioni saranno a Torino un weekend al mese: in alcuni momenti si starà in classe tutti insieme e in altri sceneggiatori e disegnatori lavoreranno con i loro trainer di riferimento. La domenica mattina le coppie si riuniranno e metteranno mano al proprio progetto. Tra un weekend e l’altro, partecipanti e trainer resteranno in contatto per continuare a sviluppare le storie.

Il 19 aprile, alla Scuola Holden, ci saranno i pitch. Ogni squadra presenterà il visual concept, i bozzetti e le prime tavole, il soggetto e il trattamento completo dei fumetti. Ad ascoltare gli allievi, ci saranno anche i rappresentanti di Sergio Bonelli Editore, Edizioni Inkiostro, BeccoGiallo, Tunuè, Bugs Comics e Feltrinelli Comics.

Il laboratorio sarà una sorta di calamita che unirà parole e immagini, matite e inchiostro, sceneggiatori e disegnatori; un crocevia dove mescolare capacità, idee, competenze e immaginazione, unire le forze e scatenare il processo creativo capace di generare qualcosa di inedito e sorprendente. Perché le storie sono infinite e le avventure migliori, si sa, sono quelle ancora da raccontare.

Per saperne di più su iscrizioni e costi, basta cliccare qui o scrivere a trainingcamp@scuolaholden.it. Le iscrizioni chiudono il 3 novembre 2019.

Questo post sponsorizzato è realizzato in collaborazione con Scuola Holden e Scuola Internazionale di Comics Torino.

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su InstagramFacebook e Twitter.