Le serie tv basate sui fumetti che vedremo nel 2022

Negli ultimi anni, le serie tv tratte dai fumetti americani si sono moltiplicate sempre di più, soprattutto in seguito alla diffusione di piattaforme streaming come Disney+ e HBO Max (quest’ultima per il momento disponibile solo in Nord America), che si sono andate ad affiancare alle più “classiche” Netflix e Amazon Prime Video.

Il successo di queste piattaforme è stato poi alimentato, già nel corso del 2020, dalla pandemia globale, che ha limitato la fruizione dei prodotti di intrattenimento all’interno delle mura domestiche, comportando numeri record per Netflix, Disney+ e tutti gli altri, tanto da spingere le case di produzione a intensificare la proposta di serie tv.

Per aiutare gli appassionati a districarsi tra le tante proposte, abbiamo così raccolto una selezione di quel che di nuovo si potrà vedere in tv o in streaming nel corso del 2022, limitatamente alle produzioni live-action (ed escluse le nuove stagioni di serie già iniziate negli anni scorsi). Con la certezza che a queste se ne aggiungeranno altre annunciate nei prossimi mesi.

Naomi (The CW)

Sviluppata da Ava DuVernay (Selma – La strada per la libertà), la serie è prodotta da Sarah Bremner e Paul Garnes (Queen Sugar), con la ARRAY Filmworks – la società di produzione di DuVernay – e Jill Blankenship (Arrow), insieme a Warner Bros TV, a svolgere il ruolo di produttori esecutivi. Le stesse DuVernay e Blankenship si sono occupate delle sceneggiature.

Creata nel 2019 da Brian Michael Bendis, Naomi è una teenager che scopre di possedere dei superpoteri in seguito a una battaglia fra super esseri che sconvolge la sua piccola città nel nord est degli Stati Uniti. Il ruolo della protagonista è stato affidato a Kaci Walfall. Naomi esordirà negli Stati Uniti l’11 gennaio.

Peacemaker (HBO Max)

La serie tv racconterà le origini del personaggio che ha esordito in The Suicide Squad – Missione suicida e sarà composta da 8 episodi, tutti scritti da James Gunn, che ne dirigerà anche alcuni. I restanti saranno invece diretti da Brad Anderson, Jody Hill e Rosemary Rodriguez. Lo stesso Gunn, attraverso la sua Troll Court Entertainment, farà anche da produttore insieme a Peter Safran di The Safran Company e Warner Bros. Television, con John Cena che sarà co-produttore esecutivo.

Il resto del cast della tv comprenderà Jennifer Holland – che riprenderà il suo personaggio di The Suicide Squad, Emilia Harcourt – e Robert Patrick, interprete del padre di Peacemaker. Insieme a loro ci saranno anche Steve Agee, Danielle Brooks, Robert Patrick, Freddie Stroma e Chukwudi Iwuji. La serie esordirà negli Stati Uniti il 13 gennaio.

The Sandman (Netflix)

Il fumetto di Neil Gaiman con protagonista il signore del mondo dei sogni – noto anche come Sandman o Morfeo – diventa una serie tv composta da 11 puntate e sviluppata da Allan Heinberg (Una mamma per amica) e da lui prodotta insieme allo stesso Gaiman e a David Goyer.

Il cast comprende Tom Sturridge (Sandman), Gwendoline Christie (Lucifero), Vivienne Acheampong (Lucienne, la bibliotecaria della biblioteca del sogno, che nel fumetto è invece un uomo e si chiama Lucien), Boyd Holbrook (il Corinzio), Charles Dance (Roderick Burgess, stregone), Asim Chaudhry (Abele) e Sanjeev Bhaskar (Caino), Kirby Howell-Baptiste (Death/Morte), Mason Alexander Park (Desiderio), Donna Preston (Disperazione), Razane Jammal (Lyta Hall), Joely Richardson (Ethel Cripps), Niamh Walsh (Ethel Cripps da giovane), David Thewlis (John Dee), Kyo Ra (Rose Walker), Patton Oswalt (Matthew il Corvo), Stephen Fry (Gilbert), Jenna Coleman (Johanna Constantine) e Sandra James Young (Unity Kincaid).

Moon Knight (Disney+)

Creato nel 1975 dallo sceneggiatore Doug Moench e dal disegnatore Don Perlin, Moon Knight sarà protagonista di una serie tv diretta da Mohamed Diab e sceneggiata da Beau DeMayo (The Witcher) e Jeremy Slater (Death NoteThe Umbrella Academy), con quest’ultimo che farà anche da showrunner.

A interpretare il protagonista sarà Oscar Isaac (il Poe Dameron della più recente trilogia cinematografica di Star Wars), mentre Ethan Hawke (Gattaca – La porta dell’universo, Boyhood) sarà l’antagonista dell’eroe, in un ruolo non ancora rivelato. La serie sarà composta da 6 episodi.

She-Hulk (Disney+)

Interpretata dall’attrice canadese Tatiana Maslany, nota soprattutto per il suo ruolo da protagonista in Orphan Black, per il quale ha vinto anche un Emmy nel 2016, la serie sarà incentrata su Jennifer Walters, avvocatessa che nei fumetti di Marvel Comics si ritrova con la pelle verde e i super-poteri in seguito a una trasfusione di sangue ricevuto da suo cugino Bruce Banner, alias Hulk, in seguito a un grave incidente. A differenza di Bruce, però, Jennifer riesce a mantenere la propria intelligenza dopo la trasformazione in She-Hulk.

In She-Hulk sono previste anche i ritorni di Mark Ruffalo (Bruce Banner/Hulk nei film Marvel) e di Tim Roth (Emil Blonsky/Abomination). Jameela Jamil interpreterà Titania, una delle nemiche più ricorrenti di She-Hulk nei fumetti. La serie sarà composta da 10 episodi.

Ms. Marvel (Disney+)

La serie – parte del Marvel Cinematic Universe – sarà diretta da Adil El Arbi e Bilall Fallah (Bad Boys for Life), Sharmeen Obaid-Chinoy (vincitrice di due Premi Oscar con i cortometraggi Saving Face e A Girl in the River: The Price of Forgiveness) e Meera Menon (The Walking Dead, The Punisher, Titans e Outlander). A interpretare il personaggio di Kamala Khan/Ms. Marvel sarà l’esordiente Imon Vellani. Ms. Marvel dovrebbe essere composta da 6 episodi.

DMZ (HBO Max)

dmz serie tv 2022 fumetti

Creata da Brian Wood e Riccardo Burchielli per la linea Vertigo di DC Comics, la serie a fumetti DMZ sarà trasposta in una serie tv ideata e diretta da Ava DuVernay, con Rosario Dawson nel ruolo della protagonista. DMZ racconta di un giovane giornalista bloccato nella New York di un ipotetico futuro prossimo, dopo una seconda guerra civile americana, all’interno di una pericolosa zona demilitarizzata in mezzo a due fazioni in lotta.

Echo (Disney+)

Spin-off di Hawkeye, avrà per protagonista Maya Lopez, interpretata da Alacqua Cox. Autori e produttori esecutivi della serie saranno Etan Cohen (Men in Black 3) e Emily Cohen. Echo, alias Maya Lopez, fu creata nel 1999 dallo sceneggiatore David Mack e dal disegnatore Joe Quesada come amante/nemica di Daredevil.

Per una metà nativo-americana e per l’altra messicana, è sorda dalla nascita ma anche dotata di una memoria eidetica che le permette di ricordare tutto ciò che vede e di riprodurlo alla perfezione, che si tratti di un gesto atletico o artistico.

The Penguin e il prequel di The Batman (HBO Max)

Warner Bros. è al lavoro su due spin-off del film The Batman di Matt Reeves, in uscita nei cinema il 3 marzo: uno incentrato sul Pinguino, interpretato da Colin Farrell così come nella pellicola, e sceneggiato da Lauren LeFranc (Agents of S.H.I.E.L.D.); l’altro avrà per protagonista il distretto di polizia di Gotham City e sarà sceneggiato da Terence Winter, l’autore della serie tv Boardwalk Empire. Entrambi i progetti sono prodotti e supervisionati dallo stesso Reeves.

Leggi anche:

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su Instagram, Facebook e Twitter.