Disney, Warner e Sony sospendono la distribuzione dei loro film in Russia

disney warner sony russia the batman

In seguito all’attacco militare nei confronti dell’Ucraina, alcune fra le più importanti case di produzione cinematografica statunitensi – nella fattispecie Walt Disney, Warner Bros. e Sony Pictures – hanno annunciato che sospenderanno con effetto immediato la distribuzione dei loro film in Russia. Tra questi, figurano anche alcuni importanti cinecomics come The Batman e Morbius.

La prima a esprimersi in proposito è stata Disney, comunicando che, «data l’invasione ingiustificata dell’Ucraina e la tragica crisi umanitaria, sospendiamo la distribuzione cinematografica dei film in Russia, compreso l’imminente Red di Pixar. Prenderemo ulteriori decisioni in base all’evoluzione della situazione».

A farle subito eco – con un comunicato praticamente sovrapponibile – è arrivata Warner Bros., che ha bloccato l’uscita del nuovo film dedicato all’uomo pipistrello, prevista per il prossimo lunedì: «Alla luce della crisi umanitaria in Ucraina, WarnerMedia sospende la distribuzione del film The Batman in Russia. Continueremo a monitorare la situazione nella sua evoluzione. Speriamo in una risoluzione rapida e pacifica di questa tragedia».

Il comunicato più recente è invece quello di Sony Pictures, che ha annunciato azioni simili per quanto riguarda il prossimo spin-off di Spider-Man, previsto in uscita per l’1 aprile: «Data l’azione militare in corso in Ucraina e l’incertezza e la crisi umanitaria in evoluzione in quella zona, sospenderemo le nostre uscite cinematografiche programmate in Russia, compreso l’imminente Morbius».

Sulla situazione è intervenuta anche la Motion Picture Association, organizzazione formata per promuovere gli interessi dei principali studi cinematografici americani, di cui sono attualmente membri Walt Disney, Sony, Paramount Pictures, Netflix, Universal Studios e Warner Bros., condanndando espressamente le azioni intraprese dalla Russia ed esprimendo solidarietà nei confronti della popolazione ucraina.

Leggi anche:

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su Instagram, Facebook e Twitter.