Nel nuovo film del Doctor Strange esordirà un super gruppo Marvel

doctor strange illuminati

Il nuovo numero della rivista americana Empire sembrerebbe confermare la presenza in Doctor Strange nel multiverso della follia di un super gruppo dei fumetti di Marvel Comics di cui si parlava da tempo e che si era anche intravisto nell’ombra nel trailer più recente: gli Illuminati.

La rivista ha infatti pubblicato un’immagine tratta dal trailer, con il Doctor Strange che sembra trovarsi davanti a una sorta di tribunale, accompagnata da una didascalia secondo cui il personaggio si troverebbe proprio davanti agli Illuminati, gruppo che nei fumetti ha agito per anni nell’ombra per tirare le fila dell’Universo Marvel.

Nei fumetti, questo gruppo – creato nel 2005 dallo sceneggiatore Brian Michael Bendis e dal disegnatore Steve McNiven – è stato composto da Iron Man, il Professor X degli X-Men, Mr. Fantastic dei Fantastici Quattro, Namor il Sub-Mariner e Freccia Nera degli Inumani, oltre che dallo stesso Doctor Strange.

Nel trailer è difficile distinguere le figure che compongono questo gruppo nel film, ma sembra piuttosto evidente la presenza del Professor X, dato che una delle voce distinguibili sembra appartenere a Patrick Stewart, l’attore che per primo ha portato il personaggio al cinema nei film degli X-Men.

L’uscita di Doctor Strange nel multiverso della follia nelle sale cinematografiche italiane è prevista per il 4 maggio 2022. Il film riprenderà alcune trame lasciate aperte nel finale di Spider-Man: No Way Home, di cui il personaggio di Stephen Strange è stato co-protagonista.

Diretto da Sam Raimi (di ritorno a un cinecomics dopo la trilogia di Spider-Man degli anni 2000), sarà il primo film dell’anno appartenente al Marvel Cinematic Universe. Nel cast sono presenti Benedict Cumberbatch (Stephen Strange), Elizabeth Olsen (Wanda Maximoff/Scarlet Witch), Benedict Wong (Wong), Rachel McAdams (Christine Palmer), Chiwetel Ejiofor (Karl Mordo) e Xochitl Gomez (America Chavez).

Leggi anche:

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su InstagramFacebook e Twitter.