Titan è la nuova e spaventosa versione di Hulk

hulk titan
La copertina di Hulk 6, illustrata da Alex Maleev

Ad aprile, nel sesto numero della nuova serie di Hulk scritta da Donny Cates e disegnata da Ryan Ottley, esordirà una nuova versione di Hulk, definita «la più letale nella storia della Marvel».

Secondo le anteprime della casa editrice, questo nuova versione chiamata “Titan” prenderà il controllo dello Starship Hulk che ha esordito nel primo numero della serie (pubblicato in Italia a febbraio), e minaccerà di «distruggere il mito di Hulk fino al suo nucleo» e alimenterà la rabbia di Bruce Banner. Dalle anticipazioni, sembra che Titan sia a tutti gli effetti una nuova evoluzione di Bruce Banner/Hulk.

Nel primo numero della nuova serie, abbiamo trovato una nuova versione del personaggio, che riunisce la forza bruta di Hulk e l’intelligenza di Bruce Banner, come già capitato altre volte in passato, ma in un modo inedito. Hulk non è più infatti una manifestazione della furia distruttiva di Banner, ma una sorta di avatar creato per tenere il mondo al sicuro dal vero pericolo: la rabbia dello scienziato, scatenatasi in seguito a un evento traumatico avvenuto a El Paso, in Texas.

Con Betty Ross a fargli da coscienza in stile Grillo Parlante nel suo inconscio, Banner si è costruito allora una sorta di base mentale dall’aspetto futuristico, dalla quale, in una postazione simile a quella delle astronavi dei film di fantascienza, “pilota” il corpo fisico di Hulk per sfogare tale rabbia contro il mondo esterno.

Leggi anche:

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su Instagram, Facebook e Twitter.