Cosa aspettarsi da Lucca Collezionando 2022

lucca collezionando 2022 programma
L’illustrazione realizzata da Werther Dell’Edera per il manifesto di Lucca Collezionando 2022

Nel fine settimana del 2 e 3 aprile si terrà l’edizione 2022 di Lucca Collezionando, la manifestazione “sorella” di Lucca Comics & Games che va ad animare anche in primavera il capoluogo toscano con eventi legati al fumetto e al mondo dell’entertainment.

Sebbene solitamente indirizzata a un pubblico più interessato al collezionismo classico, quest’anno la kermesse si allarga con una proposta più ampia, che guarda anche al mondo degli anime e che comprende una vasta presenza di ospiti dal mondo del fumetto di ogni tipo, tra giovani autori e firme affermate.

Abbiamo parlato con Giovanni Russo – coordinatore di Lucca Comics & Games – per scoprire con lui quali sono le proposte e le novità di quest’anno, in un momento in cui pubblico e lettori sono sempre più desiderosi di tornare a vivere appieno gli eventi culturali partecipando in maniera attiva alla loro variegata proposta.

L’edizione 2022 di Lucca Collezionando porta con sé molti cambiamenti, quali novità troveranno i visitatori? 

Parecchie. Ma l’obiettivo è invariato: fornire agli appassionati di fumetto un’esperienza meno frenetica, più selettiva e anche, perché no, più approfondita.

C’è un allargamento a realtà finora percepite meno affini a Lucca Collezionando, si pensi soprattutto al mondo di manga e anime quest’anno molto presente. Come nasce questa scelta?

Il manga è stabilmente in Italia da più di trent’anni. Chi aveva vent’anni quando lesse Akira per la prima volta, oggi ne ha cinquanta. In una manifestazione pensata per mettere in relazione passato e presente, è solo normale aggiustare costantemente il tiro.

Anche il manifesto di questa edizione mostra questa vicinanza all’immaginario pop giapponese ed è realizzato da Werther Dell’Edera, un autore che ben incarna influenze da ogni parte del mondo. Come avete lavorato con lui alla progettazione del manifesto?

Si lancia all’artista un’idea sul messaggio che si vorrebbe comunicare, lui lo rielabora in proposte su cui si discute ulteriormente, si arriva insieme alla versione finale. Nel nostro caso, ci piaceva l’idea di una “scoperta” delle opere del passato da parte di un pubblico giovane. E un artista d’eccezione come Werther Dell’Edera, già vincitore agli Eisner Awards e ai Lucca Comics Awards, ha interpretato splendidamente le atmosfere dei fumetti anni Sessanta e i colori di Jack Kirby, unendoli al sapore nipponico che sarà parte di questa edizione. 

Che tipo di presenza da parte degli editori c’è da aspettarsi quest’anno? 

Gli editori saranno presenti in varie forme, e gli appassionati di fumetto potranno esplorare titoli classici, volumi da collezione ma anche le novità editoriali e i manga più in tendenza. Alcuni saranno presenti con un loro spazio dedicato: Edizioni BD/J-Pop Manga, Editoriale Cosmo (che ospiterà anche Nona Arte e Dynit Manga) e Tunué, che presenterà la nuova serie 7Crimini, che unisce la passione per il crime alla conoscenza del Diritto.

Tra i firmacopie, quelli gli autori di BD Next, il progetto di Edizioni BD dedicato ai giovani esordienti italiani: Alessandro Ripane (Ramon hai sgarrato), Catelani & Fabbri (Tristerio e Vanglorio) e Delia Parise (Gli Squalificati), vincitrice del premio Lucca Project Contest 2020. Spazio anche a Sergio Bonelli Editore e Feltrinelli Comics nello stand powered by Games Academy Funside, e le pubblicazioni Edizioni Star Comics, Panini e Planet Manga nello stand powered by Il Collezionista, le due grandi librerie tematiche di Lucca Collezionando. E non mancheranno editori quali NPE Editore, Segni D’Autore, Kleiner Flug, Double Shot, Allagalla Editore, Elara e Bugs Comics, con una selezione accurata del catalogo.

Qual è la proposta di Lucca Collezionando 2022 per quanto riguarda gli ospiti? 

Molti, a partire dal Maestro Paolo Eleuteri Serpieri, a cui prenderemo l’impronta delle mani per la Walk of Fame di Lucca. E ancora, Silvia Ziche, la brillante autrice Disney e creatrice del personaggio Lucrezia, il “papà” di Martin Mystère Alfredo Castelli, l’autore, streamer ed esperto di fumetto e animazione Dario Moccia, il fumettista e scrittore Roberto Recchioni e molti altri. In totale gli autori presenti saranno più di cinquanta, tutti nomi di grosso calibro. Sul sito di Lucca Collezionando è possibile scoprire tutte le occasioni di incontri con questi grandi ospiti.

L’edizione 2021 di Lucca Comics & Games ha permesso di vivere e apprezzare di più la città di Lucca, grazie a presenze più ridotte seppur molto numerose. In che modo Lucca Collezionando “accompagnerà” il visitatore nella città? Che spazi ci saranno per lui?

La città di Lucca è lì per tutti, e in primavera è particolarmente suggestiva. Il Polo Fiere può non affacciarsi direttamente sulle mura come il vecchio e amato Palazzetto, ma è a soli ottocento metri in linea d’aria. E col servizio di navette gratuite, ritrovarsi in piazza Napoleone è questione di pochi minuti. 

Il Covid-19 ha sconvolto la realtà di festival e fiere in ogni settore e negli ultimi mesi il pubblico si è dimostrato desideroso di tornare ad avere un’offerta culturale variegata e il più possibile vicina alla vecchia normalità. Lucca Comics & Games e Lucca Collezionando hanno mantenuto la loro attività adattandosi passo per passo. Come sta reagendo Collezionando e come sta vivendo il momento di uscita dall’emergenza? 

C’è grande voglia di ripartire, e lo stiamo facendo. Penso anche che la pandemia, come pure la guerra attualmente in corso, abbia un po’ rotto l’illusione di vivere in una specie di eterno presente, nel quale ci siamo tutti a lungo cullati. Anche il rapporto col passato ne sarà ridefinito, e forse supereremo certe forme di nostalgia un po’ stucchevoli. Il passato è lo spessore del presente, non solo il ricordo dei bei tempi andati.

Il pubblico che conosce e ha già partecipato alle scorse edizioni di Collezionando cosa troverà quest’anno, quali conferme e quali novità?

Troverà la stessa vivibilità, sposata a una proposta molto rinforzata: non mancheranno gli incontri e i firmacopie con gli autori e una ricca proposta di programma culturale con una ventina di appuntamenti nella Sala Incontri. E ancora, un’esposizione di alcuni selezionati e preziosi pezzi che riassumono la carriera della leggenda del fumetto Paolo Eleuteri Serpieri. Gli appassionati di Giappone (e non solo), potranno esplorare anche Manga Heroes Reprise,  una mostra di 150 oggetti fra pezzi rarissimi e vere e proprie icone della cultura pop.

Lucca Collezionando si apre inoltre ai nuovi media, per incontrare – anche virtualmente – un pubblico attento alla Nona Arte ma anche alle evoluzioni culturali: tra gli appuntamenti, una live Twitch del format “Lockdown Calling” a cura dei Paguri Daniele Caluri ed Emiliano Pagani (i creatori di Don Zauker) sull’attuale situazione dell’Editoria del Fumetto insieme a diversi editori. 

Non dimentichiamo anche la difficile situazione internazionale e quindi, forti dell’esperienza che unisce solidarietà, fumetto e gioco maturata in questi anni, abbiamo deciso di organizzare un’asta di una straordinaria opera realizzata da Angelo Stano, realizzata in Area Performance durante Lucca Comics & Games 2021. Il ricavato sarà devoluto a favore di Emergency a sostegno delle sue attività in corso nel conflitto in Ucraina. 

Com’è nata e cosa proporrà la collaborazione con VerdeMura, il festival che si svolge parallelamente a Lucca Collezionando?

Il collegamento con VerdeMura è molto importante. Il visitatore medio di Lucca Collezionando può non saperlo, ma VerdeMura è fra le principali manifestazioni italiane del suo ambito, quello del giardinaggio, con un grande pubblico richiamato ogni anno. I due appuntamenti, organizzati da Lucca Crea insieme al Comune, sono riuniti in un’unica offerta, per invitare i visitatori a passare un lungo week end a Lucca. 

Gli appassionati di manga non potranno assolutamente perdere il roseto allestito a VerdeMura dedicato idealmente ai 50 anni di Lady Oscar – il cui titolo originale è proprio Le Rose di Versailles – e resteranno ammirati dai ciliegi in fiore, protagonisti di numerosi aspetti della cultura e dell’immaginario giapponese e di questa edizione della mostra mercato del giardinaggio.

Inoltre, Lady Kurimi – la cosplayer Rosi Dotti – vestirà i panni di Oscar per il nostro pubblico e sarà a disposizione per suggestivi scatti fotografici nell’apposito set realizzato per celebrare i 50 anni del manga di Riyoko Ikeda: il suo personaggio di punta è proprio Lady Oscar, che tuttora porta e del quale ha ben 18 outfit diversi. 

Un servizio navette gratuito collegherà Collezionando e VerdeMura: sarà quindi possibile passare da una fiera all’altra, per sfruttare al massimo il biglietto unico. 

A Lucca Collezionando 2022 sarà anche presente un’area dedicata al retrogaming. Cosa troveranno in questo spazio i visitatori?

L’esperienza di Lucca Collezionando è focalizzata sul fumetto, ma non in via esclusiva. Il retrogaming, quest’anno incentrato sugli arcade da sala degli anni Ottanta e Novanta. In un’area con più di 15 postazioni coin-op saranno disponibili gratuitamente i videogiochi a gettone più giocati di sempre, da Pac-Man a Space Invaders, fino a Mazinger e Ghosts’n Goblins. È una proposta non generica ma mirata, che nei prossimi anni esplorerà nicchie altrettanto specifiche.

Tutti i dettagli sul programma di Lucca Collezionando 2022 al sito web dedicato.

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su InstagramFacebook e Twitter.