La risposta di Jeff Smith alla cancellazione della serie Netflix di “Bone”

Jeff Smith, l’autore di Bone, ha commentato la cancellazione della serie di Bone prodotta da Netflix condividendo su Twitter una vignetta in cui esprime la sua frustrazione per il mancato adattamento.

bone jeff smith netflix

Citando una gag ricorrente dei Peanuts in cui Lucy toglie il pallone da football a Charlie Brown mentre quest’ultimo sta per calciarlo, Smith rievoca i tre fallimentari tentativi di adattamento della serie.

Il primo risale alla fine degli anni Novanta, quando Nickelodeon Movies (Rugrats – Il film, SpongeBob – Il film) si assicurò i diritti di trasposizione. Smith raccontò che il progetto andò a monte quando gli proposero di inserire nel film una canzone di Britney Spears. «Andava tutto bene» spiegò, «mi divertivo con queste persone e poi a un certo punto mi dissero “Ok Jeff, riusciremmo a raccogliere 12 milioni di budget se inserissimo una canzone pop nel film. Ci sarebbe un punto della storia dove pensi potremmo inserire una canzone di Britney Spears o degli NSYNC?”.»

Nel marzo 2008, Warner Bros. acquistò i diritti della serie per produrre più film. Il progetto passò attraverso numerosi tentativi di adattamento e gruppi di lavoro, tra cui una trilogia di film diretti da Mark Osborne (Kung Fu Panda), annunciata nel 2016. La produzione però non partì mai e nel maggio 2018 i diritti tornarono a Smith, che descrisse il rapporto con la Warner «un’esperienza molto poco divertente. Continuavano a dirmi di non impicciarmi perché avevano comprato i diritti e potevano farci quello che volevano. Le sceneggiature erano tremende». 

Nel 2019, Netflix si offrì di adattare Bone in una serie tv animata, con la collaborazione di Jeff Smith in veste di sceneggiatore e consulente creativo. I lavori erano a buon punto e sarebbe dovuta uscire nel 2023 ma, a seguito del licenziamento di Phil Rynda, responsabile dello sviluppo di prodotti animati originali di Netflix, e di molti membri del suo staff, si era diffusa la voce, poi confermata, che diverse serie in sviluppo sarebbero state bloccate.

La vignetta di Smith ironizza sul destino di Bone, ormai diventato uno dei fumetti più “inadattabili” di sempre.

Bonepubblicato in Italia da Bao Publishing, racconta l’avventura fantastica dei cugini Fone, Phoney e Smiley Bone, realizzata da Jeff Smith tra il 1991 e il 2004. I tre personaggi, buffi e comici, hanno smarrito la via di casa e si ritrovano in una vallata sull’orlo di una guerra per l’esistenza stessa del mondo, tra creature bizzarre e terrificanti.

Leggi anche: L’impresa di Bone

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su InstagramFacebook e Twitter.