Il teaser del nuovo anime di Lamù

teaser anime lamù

Il sito ufficiale del nuovo anime ispirato al manga Urusei yatsura di Rumiko Takahashi – in Italia noto semplicemente come Lamù – ha diffuso un teaser e un poster promozionale della serie.

La prima stagione, che debutterà sulla rete televisiva giapponese Fuji TV a ottobre di quest’anno, sarà divisa in cicli e non adatterà tutto il manga originale, bensì soltanto alcune storie selezionate.

I registi dell’anime saranno Hideya Takahashi (Le bizzarre avventure di JoJo: Vento Aureo) e Yasuhiro Kimura (Le bizzarre avventure di JoJo: Vento Aureo) per David Production, mentre il character design sarà di Naoyuki Asano (Mr. OsomatsuKeep Your Hands Off Eizouken!).

Il manga Urusei Yatsura, pubblicato in Giappone tra il 1978 e il 1987, fu il primo grande successo di Rumiko Takahashi, che negli anni successivi realizzò altri titoli assai popolari, come Ranma 1/2 e Inuyasha, e al momento sta serializzando il manga Mao (tradotto in Italia da Star Comics).

La storia racconta di una giovane aliena, Lamù, e della sua razza di oni (demoni) che improvvisamente arrivano sulla Terra, in Giappone, con l’intenzione di conquistarla. Lasciano però una possibilità di salvezza alla razza umana, sfidando un ragazzo giapponese, Ataru Moroboshi, a toccare le corna di Lamù. Dopo una serie di vicissitudini lui ci riesce, ma lei finisce per volerlo in sposo. Da lì i due avviano una travagliata convivenza, colorata da incontri folli con altri esseri bizzarri e dalle sventure del protagonista. In Italia è disponibile una edizione completa della serie a fumetti, pubblicata da Star Comics.

Nel 1981 il manga aveva ispirato una serie animata (della quale abbiamo parlato in un approfondito articolo uscito ai 40 anni dal suo debutto) composta da 195 episodi, che arrivò in Italia nel 1983. L’anime era stato prodotto dallo Studio Pierrot e aveva Akemi Takada al character design e Mamoru Oshii alla regia dei primi 106 episodi.

Leggi anche:

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su Instagram, Facebook e Twitter.