Joe Quesada lascia la Marvel

joe quesada marvel
Il Daredevil di Joe Quesada

Con un messaggio sui propri canali social, Joe Quesada ha annunciato che presto lascerà Marvel Comics, per la quale ricopriva la carica di vice presidente esecutivo e direttore artistico, dopo più di 20 anni all’interno della casa editrice.

«Quando entrai nel mondo dei fumetti, il mio obiettivo era quello di creare i miei personaggi, le mie storie e i miei universi. Poi, un giorno la Marvel mi fece un’offerta che cambiò la traiettoria della mia vita» racconta Quesada. «Per questo è con allo stesso tempo entusiasmo e amarezza Dopo più di due decenni (è davvero passato così tanto tempo?) è arrivato il momento di andare oltre.»

Per quanto riguarda il suo futuro, Joe Quesada afferma che «non mi allontanerò troppo, continuerò a supportare la mia famiglia in Marvel e a collaborare con loro di tanto in tanto, anche su qualcosa che si vedrà più avanti nell’anno di cui sono entusiasta. Ho anche diversi progetti personali follemente fighi di cui sentirete parlare nei prossimi mesi, tra i quali un cortometraggio indipendente che sto scrivendo e dirigendo».

Dopo una carriera da disegnatore su serie come Batman: Sword of Azrael e X-Factor e da autore unico per un super eroe di sua creazione di nome Ash, Joe Quesada entrò in Marvel Comics nel 1998 – insieme all’amico e inchiostratore Jimmy Palmiotti – come editor della linea editoriale Marvel Knights, con la quale aveva rilanciato personaggi come Daredevil, Punisher e Pantera Nera. Il successo fu tale da portare alla promozione di Quesada al ruolo di editor-in-chief della casa editrice, di cui poi è diventato chief creative officer nel 2011 e infine vice presidente esecutivo e direttore artistico nel 2019.

«In poche e semplici parole, Joe è uno dei creativi più influenti nel mondo del fumetto» ha affermato Daniel Buckley, presidente di Marvel Entertainment. «Tutto quello che ha fatto, dal disegnare allo sceneggiare al supervisionare ai brainstorming, è stato – e sempre sarà – ai massimi livelli.» A fare eco a Buckley è Kevin Feige, capo dei Marvel Studios: «Sono in pochi a conoscere Marvel Comic come Joe, e il suo grande contributo ha aiutato a creare personaggi e storie che non smetteranno mai di crescere ed evolversi».

Leggi anche:

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su Instagram, Facebook e Twitter.