È morto Alan Grant, scrittore di Batman, Lobo e Judge Dredd

alan grant morto fumetti
Un disegno di Lobo realizzato da Simon Bisley dal ciclo di storie scritto da Alan Grant

Lo scrittore scozzese Alan Grant è morto ieri sera all’età di 73 anni. A darne notizia è stata la moglie, Sue Grant, sulla propria pagina Facebook.

Alan Grant era noto in particolare per il suo lavoro in DC Comics tra gli anni Ottanta e i primi anni 2000. Un periodo in cui legò principalmente il suo nome a Batman, realizzando diverse sceneggiature per Batman e Detective Comics (qui spesso in collaborazione con John Wagner), le due storiche testate dedicate al personaggio.

Alan Grant fu anche lo scrittore scelto da DC Comics per scrivere Shadow of The Bat, una testata regolare di Batman pubblicata tra il 1992 e il 2000 per un totale di 96 numeri, di cui ben 82 furono sceneggiati dall’autore scozzese. Per l’universo di Batman, inoltre, co-creò assieme al disegnatore Norm Breyfogle gli antagonisti il Ventriloquo, Anarky e Victor Zsasz.

Alan Grant è quindi stato un autore chiave di DC Comics per circa un ventennio. Per la casa editrice sceneggiò di fatto un po’ tutti i personaggi principali, occupandosi di lanciarne di nuovi. Tra questi spiccò in particolare Lobo, un cacciatore di taglie, mercenario e sicario interstellare, creato dal disegnatore Keith Giffen e dallo scrittore Roger Slifer nel 1983. Nel 1991 Alan Grant, assieme al disegnatore Simon Bisley, ricreò le origini del personaggio nella miniserie Lobo: L’ultimo czarniano, proponendo il linguaggio violento, sboccato e parodistico che lo caratterizza tutt’oggi. In seguito, Grant sceneggiò la testata regolare di Lobo dal 1993 al 1999, per un totale di 64 numeri.

Quando Alan Grant arrivò in DC Comics era già un professionista affermato in Gran Bretagna. Faceva infatti parte del nutrito gruppo di autori artefici del successo di 2000 AD, la storica rivista antologica di fantascienza pubblicata da IPC Magazines sin dal 1977 (dal 2000 è passata a Rebellion Developments), divenuti poi noti negli Stati Uniti per lavori con DC Comics e Marvel Comics. Tra i contemporanei di Alan Grant si possono ricordare Alan Moore, Brian Bolland, Carlos Ezquerra, John Higgins, John Wagner, Pat Mills, Peter Milligan, Dave Gibbons, Simon Bisley e Kevin O’Neill.

A partire dal 1980, sulle pagine di 2000 AD Grant si occupò di scrivere decine di storie e si dedicò largamente a quelle dell’universo narrativo di Judge Dredd, il violento giudice di Mega-City One, diventato famoso in tutto il mondo anche grazie al film interpretato da Sylvester Stallone negli anni Novanta.

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su InstagramFacebook e Twitter.