Tra Norman Osborn, Mary Jane e l’Avvoltoio sono guai grossi per Spider-Man

Il rilancio di " The Amazing Spider-Man" scritto da Zeb Wells e disegnato da John Romita Jr., raccontato numero per numero da Andrea Fiamma.

ATTENZIONE: QUESTO ARTICOLO CONTIENE SPOILER PER THE AMAZING SPIDER-MAN 7

amazing spider-man 7 2022

Dopo i festeggiamenti dello scorso numero – che aveva fatto toccare alla serie le 900 uscite – Amazing Spider-Man riparte con un nuovo arco narrativo, sempre curato da Zeb Wells e John Romita Jr., questa volta incentrato su personaggi che avevamo visto solo di sfuggita in precedenza: Mary Jane e Norman Osborn. Per chi non lo sapesse, tutte le trame si poggiano sulla premessa che sei mesi fa, alcune non ben specificate azioni di Peter Parker hanno compromesso la sua vita: ora è pieno di debiti e ha bruciato i ponti con i suoi affetti più cari.

Cosa succede nell’albo

Tiana, supereroina nota con il nome di Storno nonché nipote di Adrian Toomes, l’Avvoltoio, scopre che il nonno le aveva nascosto molte delle attività criminali commesse in passato. Quando l’Avvoltoio capisce che è stato Spider-Man a rivelare il passato di Adrian a Tiana, giura di vendicarsi sull’eroe per aver distrutto il rapporto con la nipote.

amazing spider-man 7 2022
amazing spider-man 7 2022

Norman Osborn vuole offrire un ruolo all’interno della sua azienda – che ora si occupa di trovare scopi altruistici per le sue innovazioni ingegneristiche – a Peter, che nel frattempo incappa in Mary Jane. Quest’ultima ora fa l’ambasciatrice dei farmaci di Krakoa, l’isola senziente dei mutanti, e voleva sottoporli a Norman per assicurarsi che non avessero controindicazioni (i farmaci sono sicuri e perciò Mary Jane parteciperà al Gala Infernale). Peter si scusa per il suo comportamento relativo ai fatti misteriosi di sei me fa, ma la rimpatriata è interrotta da Paul, il compagno di Mary Jane.

Peter irrompe nell’ufficio di Norman pensando che l’uomo avesse organizzato l’incontro tra lui e Paul e gli dice di non immischiarsi nella sua vita. Osborn si scusa e dice a Peter che, se decidesse di lavorare per lui, potrebbero concludere i lavori su un progetto che avevano iniziato a elaborare sei mesi fa, ovvero durante il periodo di cui non sappiamo nulla: una versione potenziata dal costume da Spider-Man. Peter dice che all’epoca era disperato e aveva bisogno dell’aiuto di Norman. Ora non più.

amazing spider-man 7 2022

Durante una ronda al tramonto, Spider-Man è attaccato dall’Avvoltoio, che lo accusa di aver detto alla nipote di essere un assassino, provocando l’allontanamento di Tiana. Poi lo porta ad alta quota, gli distrugge i lanciaragnatele e lo lascia precipitare nel vuoto.

Appunti sparsi

So che non aspettate altro: eccovi l’albero genealogico dell’Avvoltoio. Adrian Toomes e la moglie Cheryl hanno generato un numero imprecisato di figli. La più famosa è Valeria, introdotta nella storia del 2004 Il disco delle identità, che di lavoro fa l’agente dello S.H.I.E.L.D. (alcuni elementi del personaggio sono confluiti nel film Spider-Man: Homecoming), poi c’è un figlio senza nome, apparso per la prima volta nella saga (sempre del 2004, anno in cui doveva esserci una specie di moda) Nel regno dei morti di Mark Millar e Terry Dodson. Questo figlio aveva un bambino malato di cancro, e Adrian si affezionò al nipote al punto da mettere a segno un colpo criminale per pagare le spese delle cure – colpo sventato da Spider-Man (poi del bambino mi sa che non si è più saputo nulla).

Nel 2019, sulla serie Miles Morales: Spider-Man, siamo venuti a conoscenza di un altro figlio (o forse lo stesso mai nominato da Millar), Frankie, che, insieme a una donna di nome Lenora, aveva reso Adrian nonno per la seconda volta. Frankie aveva lasciato la famiglia e Lenora era morta per un errore medico, così la nipote Tiana crebbe con Adrian. Diventata grande, Tiana ricevette dal nonno una tuta dell’Avvoltoio modernizzata e realizzò il sogno di diventare una supereroina con l’alias Storno.

Invece, se tutta quella storia di Mary Jane che fa la promoter per le pastiglie degli X-Men non vi è chiara, tranquilli, non è chiara neanche agli autori secondo me – un giorno parleremo del casino infinito che sono diventati gli X-Men, robe che Chris Claremont sarà lì a pensare «mannaggia, io una roba così diabolicamente ingarbugliata non l’avrei mai saputa fare», poi però si consolerebbe con il fatto che l’ha creata lui Fenice (a tal proposito vi raccomando questo thread di riassunto di una recente apparizione di Claremont che a me spezza in due).

Comunque, già diverso tempo fa, Krakoa, l’isola-stato dei mutanti, ha prodotto tre farmaci chiamati L, I e M: L allunga la vita di cinque anni, I è il più potente antibiotico universale mai creato, M cura qualsiasi malattia della mente (quest’ultimo è servito, come spiega Mary Jane, per la demenza di sua zia Anna). Il Gala Infernale invece è una specie di Met Gala della Marvel che, proprio come l’evento che si tiene a New York a maggio, sta diventando una tradizione estiva.

Infine due parole sulla sequenza d’azione nel finale con l’Avvoltoio, che è stupenda, anche se il momento migliore è lo splendido preambolo al tramonto qui sopra, immerso nel silenzio, che anticipa la scazzottata area tra i due. Se ripenso ai milioni di dollari che hanno speso per fare una cosa simile (ma che non si avvicina manco nei sogni) in Spider-Man: Homecoming, e qui a Romita è bastata una matita…

Nel complesso, un albo che aggiunge misteri su misteri e si conclude con un cliffhanger finale che lascia tutto in sospeso. Si preannunciano tempi duri per Spider-Man.

Leggi tutti gli articoli sul rilancio di Spider-Man

Leggi anche:

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su Instagram, Facebook e Twitter.