La serie tv di Flash è stata cancellata

the flash cancellata

Il network americano The CW ha annunciato che la serie tv The Flash, basata sull’eponimo personaggio dei fumetti di DC Comics, si concluderà nel 2023 con una nona stagione più breve, composta da 13 episodi.

Prodotta da Warner Bros. TV e Greg Berlanti Productions, The Flash ha esordito in tv nel 2014 ed è stata tra le serie di maggior successo dell’Arrowverse (o “The CWverse”), l’universo narrativo televisivo nato a partire da Arrow e composto anche da serie come Supergirl, Legends of Tomorrow o la recente Superman & Lois.

Tra queste, l’unica che non è ancora stata cancellata è proprio Superman & Lois, che lo scorso marzo è stata invece rinnovata per una terza stagione prevista per andare in onda negli Stati Uniti il prossimo anno.

Come riferisce The Hollywood Reporter, The Flash avrebbe dovuto concludersi già con l’ottava stagione, andata in onda tra novembre 2021 e giusto 2022, ma poi la produzione è riuscita a trovare un accordo con l’interprete principale, Grant Gustin (Barry Allen/Flash), e con l’attrice Candice Patton (Iris West).

In seguito alla firma dei nuovi contratti, il finale dell’ottava stagione di The Flash è stato rigirato, in modo che potesse esserci una prosecuzione. Questa decisione è stata dovuta anche al fatto che l’ottava stagione è diventata presto il programma più visto del palinsesto 2021-2022 di The CW, con una media di un milione di spettatori a puntata.

Il personaggio di Barry Allen/Flash – creato nel 1956 dallo sceneggiatore Robert Kanigher e dal disegnatore Carmine Infantino – sarà protagonista anche di un film intitolato The Flash, interpretato da Ezra Miller e in uscita a giugno 2023 (qui c’è il primo trailer).

Leggi anche:

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su InstagramFacebook e Twitter.