x

x

Mondi POPAnimazioneIl Pinocchio di Del Toro è un film splendido ed emozionante

Il Pinocchio di Del Toro è un film splendido ed emozionante

- Advertisement -
pinocchio netflix del toro recensione

È possibile dire ancora qualcosa ispirandosi a un romanzo che è già stato trasposto in film animati, film live-action, serie e altre modalità nel corso degli ultimi ottanta anni? Gli ultimi tentativi, come quello di Robert Zemeckis, sembravano suggerire di no. Guillermo Del Toro ha invece dimostrato che, con il budget adeguato e la totale libertà creativa, è possibile eccome. Dopo molti anni di lavorazione e proprio quando sembrava che il progetto stesse per naufragare, il Pinocchio diretto da lui e da Mark Gustafson ha infatti trovato una distribuzione in sala e, poco dopo, è stato reso disponibile su Netflix.

Guillermo Del Toro, coadiuvato alla sceneggiatura da Patrick McHale – creatore di Over The Garden Wall – tradisce e al tempo stesso omaggia il romanzo di Carlo Collodi, ma le sue libertà non rifuggono il tema (anzi, i temi) del film. Ci sono gli snodi narrativi che tutti conosciamo, la fata, il grillo parlante, il naso che si allunga, il mostro marino e via dicendo, ma sono quasi tutti reinterpretati, acquisendo un nuovo senso proprio in relazione al percorso di crescita di Pinocchio e, ancor di più, del significato che il personaggio stesso assume nell’opera. 

Iniziamo dalla scelta più importante e radicale: quella di ambientare la storia durante il fascismo italiano. Non è una scelta nuova in Del Toro: Il labirinto del fauno ne è un degno precedente, con quel suo intricare una storia fantastica con gli orrori della dittatura franchista. Il contesto sociale e politico, dunque, è quello di un Paese che vorrebbe omologare i propri cittadini, renderli obbedienti, ciechi, inermi. Ed è quello che ci si aspetta anche da Pinocchio. 

Persino Geppetto vorrebbe ridurre Pinocchio a surrogato di Carlo, il figlio perduto durante un bombardamento nella Prima guerra mondiale. Per Geppetto, Pinocchio dovrebbe essere ubbidiente e gentile come Carlo. Pinocchio deve essere Carlo. O al limite la sua copia. Ma la vita non funziona così, quel che è perduto è perduto, e Pinocchio non è Carlo. È, anzi, un ribelle, un creativo, un personaggio che sta imparando, passo dopo passo, lezioni di vita drastiche e, proprio in virtù di ciò, sente l’urgenza di frantumare le imposizioni per trovare un’ibridazione di senso alla vita più consona a lui. 

Del Toro ha optato per un approccio meno favolistico, racchiudendo il tutto in una nuvola dalle sfumature realistiche. Aiuta il fatto di avere calato il tutto in una precisa collocazione storica, ma a rendere ancor più vero (e crudo) ciò che avviene nel film è il rapporto tra Geppetto e Pinocchio. In tutte le trasposizioni del romanzo di Collodi, la morte del figlio di Geppetto è fuori campo, un evento che ha effetti sulla narrazione e i suoi snodi. Del Toro ha deciso invece incentrare la narrazione intorno a questo evento, mettendolo in scena in tutto il suo doloroso portato. 

E il modo in cui Pinocchio nasce ne è la dimostrazione, oltre che essere una delle sequenze più coinvolgenti del film. Pinocchio nasce dal dolore e dalla rabbia di un uomo che non riesce ad accettare il vuoto di un lutto. Questo passaggio trasforma la pellicola di Del Toro in una grande riflessione sulle tortuose vie per dare un senso alla vita, in tutte le sue imperfezioni.

Lo dice anche il grillo parlante, che questa è una storia di padri e di figli imperfetti. Cos’è la vita per una marionetta che non può morire? Se si è immortali, come Pinocchio, si può afferrarne il senso? Del Toro sembra suggerire che la vita è una continua esperienza sul dolore, sull’affrontare il male e sul coraggio di rimanere buoni là dove tutto sembra precipitare in un baratro oscuro dove etica e morale sono concetti rarefatti. I personaggi che gravitano attorno a Pinocchio e Geppetto sono la rappresentazione di un male intrinseco alla società, un male che si può combattere con l’arma della gentilezza.

Del Toro inoltre è riuscito nell’ardua impresa di far convogliare le sue ossessioni estetico-narrative trovando un perfetto equilibrio. A partire dalla elaborata animazione a passo uno – la cui cura ha portato la produzione del film a durare anni – fino a una precisa scelta fotografica curata da Frank Passingham, fatta di chiaroscuri e tinte cromatiche contrastanti. 

In una vicenda che vorrebbe essere favola ma che è tragicamente realistica, Del Toro ha dosato con cura gli elementi fantastici, ancor meglio che in altre sue opere, optando talvolta per un certo gusto orrorifico. Il cinema di Del Toro è una creatura dal cuore nero che sa sciogliersi in dolci carezze di rara poesia, supportate dalla splendida musica di Alexandre Desplat. 

La forma dell’acqua e, più di recente, La fiera delle illusioni – Nightmare Alley dimostrano la sua tendenza a racchiudere nei suoi film interi universi emozionali partendo da narrazioni di genere, che si intersecano e rendono i suoi film degli unicum nel panorama cinematografico contemporaneo. Pinocchio, forse, è uno dei suoi migliori risultati, forte del coinvolgimento emotivo e visuale di un’opera capace di parlare a grandi e piccini del grande mistero della vita.

Leggi anche:

Entra nel canale WhatsApp di Fumettologica, clicca qui. O seguici su Threads, Telegram, Instagram e Facebook.

- Advertisement -
*{color:var(--td_text_header_color,#000)}.td_block_template_10 .td-subcat-filter{line-height:37px;display:table}.td_block_template_10 .td-subcat-dropdown{line-height:1;position:static}.td_block_template_10 .td-subcat-dropdown .td-subcat-more{margin-bottom:0!important}.td_block_template_10 .td-subcat-dropdown ul:after{height:3px!important}.td_block_template_10 .td-related-title{margin-top:0!important}.td_block_template_10 .td-related-title a{margin-right:20px}@media (max-width:767px){.td_block_template_10 .td-related-title a{font-size:15px}}.td_block_template_10 .td-related-title .td-cur-simple-item{color:var(--td_theme_color,#4db2ec)}

Ultimi articoli

nimona netflix

Netflix ha reso disponibile “Nimona” gratis in streaming per tutti

Netflix ha reso disponibile in streaming gratuitamente il film d'animazione Nimona, in occasione della sua candidatura agli Oscar.

Anche le Tartarughe Ninja ora hanno un loro multiverso

Le Tartarughe Ninja stanno per scoprire il multiverso, attraverso l'incontro di varie versioni a fumetti e animate dei personaggi.
madame web film recensione

“Madame Web” è un disastro del quale non avevamo bisogno

Recensione di Madame Web, un perfetto manuale di come nel 2024 non dovrebbe essere realizzato un film supereroistico.
Aggiorna impostazioni privacy
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato!!!

Abbiamo rilevato che stai utilizzando le estensioni per bloccare gli annunci. Il nostro sito è gratuito e il lavoro di tutta la redazione è supportato dalla pubblicità. Supportaci disabilitando questo blocco degli annunci.