x

x

NewsRiad Sattouf ha vinto il Grand Prix di Angoulême 2023

Riad Sattouf ha vinto il Grand Prix di Angoulême 2023

riad sattouf grand prix angouleme 2023
Una delle versioni del manifesto di Angoulême 2023, disegnata in questo caso da Riad Sattouf

Il fumettista francese Riad Sattouf è stato premiato con il Grand Prix, il premio alla carriera assegnato dal Festival de la bande dessinée d’Angoulême, che quest’anno si svolge dal 26 al 29 gennaio.

Riad Sattouf è stato scelto fra tre candidati selezionati in base alle votazioni online degli autori di fumetto pubblicati in lingua francofona e accreditati dagli editori. Le altre due candidate all’edizione 2023 del Grand Prix erano Catherine Meurisse e Alison Bechdel.

Come da consuetudine, l’autore sarà protagonista di una grande mostra retrospettiva durante la prossima edizione del Festival d’Angoulême e ne realizzerà il manifesto ufficiale. Riad Sattouf succede alla canadese Julie Doucet (Dirty Plotte, New York Diary), la vincitrice del Grand Prix dello scorso anno.

riad sattouf
Un’autoritratto di Riad Sattouf da “L’arabo del futuro”

Nato nel 1978, Riad Sattouf è fumettista e regista. Dopo aver trascorso l’infanzia tra Libia, Siria e Bretagna ha studiato arti applicate a Nantes e in seguito cinema d’animazione a Parigi. È tra i più noti autori francesi della sua generazione, con all’attivo fumetti di grande successo, tra cui il bestseller autobiografico L’Arabe du futur, opera di 6 volumi – pubblicata solo in parte in Italia da Rizzoli Lizard – in cui racconta la propria giovinezza tra Siria, Libia e Francia. Il primo capitolo del fumetto è valso all’autore il Fauve D’Or ad Angoulême nel 2015, ovvero il premio per il migliore fumetto dell’anno. Un riconoscimento già ricevuto da Sattouf nel 2010 per il terzo volume della serie comica Pascal Brutal (in Italia il fumetto è stato tradotto da Bao Publishing nel 2013)

Tra i fumetti di Riad Sattouf pubblicati in Italia ci sono I diari di Esther. Storie dei miei dieci anni (Oblomov Edizioni, 2019), La mia circoncisione (Comma 22, 2009) e No sex in New York (Rizzoli Lizard, 2005). Come regista ha diretto i film Il primo bacio (2009), vincitore del premio César per la migliore opera prima, e Jacky nel reame delle donne (2013).

Leggi anche:

Entra nel canale WhatsApp di Fumettologica, clicca qui. O seguici su Threads, Telegram, Instagram e Facebook.

Ultimi articoli

gianni de luca mostra wow milano 2024

La grande mostra su Gianni De Luca a Milano

Presso gli spazi di WOW – Museo del fumetto e dell’illustrazione di Milano, si terrà una mostra dedicata a Gianni De Luca.

I fumetti di Tunué in uscita a marzo 2024

Tutti i fumetti che la casa editrice Tunué pubblica in libreria e in fumetteria nel corso del mese di marzo 2024.
Ato 365 Hi no Dinner

Il nuovo manga dello scrittore di “Boruto”

Kodashi Ukyo, noto per aver scritto i primi tredici volume della serie Boruto, realizzerà un nuovo manga intitolato Ato 365 Hi no Dinner.
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato!!!

Abbiamo rilevato che stai utilizzando le estensioni per bloccare gli annunci. Il nostro sito è gratuito e il lavoro di tutta la redazione è supportato dalla pubblicità. Supportaci disabilitando questo blocco degli annunci.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock