x

x

News10 anni di Fumettologica

10 anni di Fumettologica

fumettologica

Era il 22 ottobre 2013 quando questo sito andò online: ebbene sì, Fumettologica compie dieci anni. Un paio di persone a cui ho ricordato l’anniversario la scorsa settimana – un giornalista e una editrice – hanno reagito allo stesso modo: AAARGH, SONO GIÀ DIECI ANNI?? Mi è sembrata una reazione appropriata. Il tempo che passa, nel fumetto, suona meglio con un aaargh. 

C’è poi il fatto che questo compleanno a cifra tonda invita a riflettere su quanto sia accaduto, in questo decennio fumettologico dagli effetti immaginabili. Nel 2013, per dire, uscirono Ogni maledetto lunedì su due di Zerocalcare, Unastoria di Gipi e Corpicino di Tuono Pettinato; la raccolta del blog di colui che sarebbe diventato il fumettista più influente della storia italiana; il primo fumetto a rischiare di vincere il Premio Strega; il gioiello satirico firmato dal primo fumettista ad essere ricordato alla Camera dei Deputati.

Per Fumettologica sono stati dieci anni molto belli. Eravamo in tre (Andrea Queirolo, Niccolò de Mojana ed io, più enne collaboratori volontari), siamo diventati il doppio (più enne collaboratori volontari che sono diventati freelance). Hanno scritto per noi, o ci hanno concesso di ripubblicare interventi, le migliori penne fumettòfile dell’Italia – a volte anche di Francia e Stati Uniti – dei nostri tempi. Alcune di queste belle teste hanno fatto tesoro dell’esperienza e proseguito la carriera nel giornalismo o nella produzione culturale anche altrove, per aziende nazionali o straniere.

Siamo partiti da soli, senza investitori, con il solo supporto tecnologico e amministrativo di vecchi amici (grazie di tutto, Shockdom), e siamo arrivati a sostenerci economicamente attraverso inserzioni pubblicitarie e collaborazioni culturali, diventando media partner dei principali festival di fumetto italiani come Lucca Comics & Games, Comicon, Salone del Libro di Torino, BilBOlbul. Abbiamo superato il milione di pageviews mensili, siamo finiti per essere menzionati o seguiti sui social dai più diversi e importanti influencer, e citati da Guardian, Washington Post, Le Figaro e dai principali media italiani. Volevamo diventare un riferimento in Italia, lo siamo diventati in Europa: Sophie Castille fu la prima persona a dirmi di professionisti dell’editoria che ci leggono con Google Translate… Non l’ho mai scritto prima, e forse posso dirlo ora: Fumettologica ha fatto fare un salto notevole all’informazione italiana in questo campo.

Poi certo, non è stato e non è facile fare Fumettologica. Invece di tuffarci a capofitto nella comfort zone delle sole recensioni & commenti in stile jukebox, l’idea era e rimane quella di concentrarsi sull’informazione e sul racconto, per spiegare il fumetto sia agli appassionati che a lettori/lettrici nuovi/e. Raccontare il presente e il passato (e, perché no, il futuro) dell’editoria di fumetto, italiana e internazionale, i titoli importanti o stimolanti ma anche i cambiamenti del settore, e le sue intersezioni con l’attualità, la politica, i media, la tecnologia, i social e la società nel suo complesso. Alternare gli articoli sulle opere con le analisi di dati economici, i comodi recap sulle uscite con i dibattiti critici, le notizie con i longform che richiedono tempo e ricerca. Abbiamo affrontato le reazioni di qualche autore o editore crucciato (ehm) da giudizi non positivi; e il saccheggio dei nostri contenuti da parte di testate o creator (sigh). Ma alla fine, come diceva Calvin a Hobbes, «it’s a magical world». E produrre informazione e cultura comporta queste fatiche, non solo la caciara delle litigate su Don Rosa o Hergé, su Milo Manara o Fumettibrutti, su Oda o Fujimoto.

Tra le conseguenze personali più divertenti di questi splendidi dieci anni ci sono alcune persone, e alcune parole. Le persone, ovvero gli incontri e le amicizie, non le citerò per non sembrare stucchevole – lettori, giornalisti, autori di fumetto e non, imprenditori, professionisti vari (inclusi atleti) – e persino parenti e vecchi compagni di scuola mai più risentiti perché non sto su Facebook: lasciatemi solo ringraziare Tuono Pettinato, che lavorò per Fumettologica come fumettista-opinionista per una manciata di anni, regalando non pochi lampi di genialità.

Tra le parole, invece, pare che una abbiamo contribuito ad affermarla, con le varie declinazioni semantiche del nome del sito: “fumettologico”, “fumettologia”, “fumettologo”. Un termine che anni fa suonava solo un neologismo bislacco, e che invece abbiamo iniziato a veder usato qua e là, persino al posto del desueto ma duro-a-morire “fumettaro”. E dire che nell’estate del 2013, quando ero in piena fase meditabonda e rivelai il nome del sito a tre autori e un giornalista per fare un test drive, non ero convinto quanto loro che avrebbe funzionato. Grazie anche a voi, fuor di nickname, Gianni, Roberto, Tuono (!) e Luca.

Detto ciò: le candeline incombono, così come le feste, prima a Lucca e poi a Milano a inizio 2024. E il lavoro da fare è ancora tanto. Se oggi siamo contenti di quel che abbiamo combinato, guardiamo a quel che che avremmo potuto fare se fossimo stati di più, se avessimo avuto più tempo e risorse a disposizione. Per questo, nel 2024 Fumettologica lancerà nuove iniziative editoriali e commerciali a cui stiamo lavorando, con lentezza ma con cura, da ormai un bel po’. L’obiettivo rimane il solito: fornire a tutti voi fedeli lettori/lettrici che ci avete sostenuto fino ad ora, uno strumento ancora più agile per navigare nel mare del fumetto contemporaneo, raccontandolo in tutte le sue forme.

E infine la cosa più importante: grazie per averci creduto con noi, fino a qui.

PS

Dicevamo delle feste: Fumettologica celebrerà a Lucca Comics & Games 2023 il proprio decimo compleanno. Sarà un’occasione per ripercorrere questi dieci anni in compagnia della redazione, e di alcuni ospiti e interlocutori speciali: autori/autrici e professionisti/e testimoni che hanno segnato questi anni, alcuni dei quali presenti – l’editor/autore Ratigher, la libraia/autrice Lucia Biagi, l’autore Lorenzo De Felici – e altri in video realizzati per l’occasione da Manuele Fior, Zerocalcare, Alessandro Bilotta e Caparezza.

Vi aspettiamo: appuntamento a Lucca Comics & Games giovedì 2 novembre, dalle 17:30 alle 18:30, presso la sala Chiesa dell’Agorà, in Via delle Trombe, 6. Qui il link all’evento.

Entra nel canale WhatsApp di Fumettologica, clicca qui. O seguici su Threads, Telegram, Instagram e Facebook.

Ultimi articoli

gianni de luca mostra wow milano 2024

La grande mostra su Gianni De Luca a Milano

Presso gli spazi di WOW – Museo del fumetto e dell’illustrazione di Milano, si terrà una mostra dedicata a Gianni De Luca.

I fumetti di Tunué in uscita a marzo 2024

Tutti i fumetti che la casa editrice Tunué pubblica in libreria e in fumetteria nel corso del mese di marzo 2024.
Ato 365 Hi no Dinner

Il nuovo manga dello scrittore di “Boruto”

Kodashi Ukyo, noto per aver scritto i primi tredici volume della serie Boruto, realizzerà un nuovo manga intitolato Ato 365 Hi no Dinner.
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato!!!

Abbiamo rilevato che stai utilizzando le estensioni per bloccare gli annunci. Il nostro sito è gratuito e il lavoro di tutta la redazione è supportato dalla pubblicità. Supportaci disabilitando questo blocco degli annunci.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock