x

x

NewsBastien Vivès: «Sono stato trattato come un criminale»

Bastien Vivès: «Sono stato trattato come un criminale»

bastien vives intervista petit paul

Il settimanale francese Le Point ha pubblicato un’intervista esclusiva a Bastien Vivès, autore di graphic novel come Il gusto del cloroPolina e il più recente L’ultimo weekend di gennaio, che più di un anno fa è finito al centro delle cronache in seguito alle accuse di avere realizzato materiale pedopornografico.

Vivès avrebbe dovuto essere protagonista di una mostra in occasione dell’edizione 2023 del Festival international de la bande dessinée d’Angoulême, ma in seguito alle accuse l’evento fu annullato.

Al centro delle polemiche c’era soprattutto pubblicazione nel 2011 del libro Meloni di rabbia (tradotto in Italia da Comicon Edizioni), che si dichiarava apertamente pornografico, ma che fu accusato di mettere in risalto una cultura dello stupro con accenni all’incesto e alla pedopornografia. L’autore aveva poi avuto problemi di tipo simile anche con libri successivi come Svuoto mentale (anche questo edito da noi da Comicon Edizioni) e soprattutto Petit Paul (inedito invece in Italia).

L’autore aveva subito preso le distanze da tutto questo: «Condanno la pedocriminalità, così come la sua apologia e la sua banalizzazione. Condanno la cultura dello stupro e la violenza contro le donne. Desidero esprimere la mia sincera solidarietà alle vittime dell’incesto e di ogni altro abuso sessuale. In nessun caso i miei libri dovrebbero essere letti attraverso il prisma dell’autocompiacimento verso questi crimini».

Dopo di allora, però, Vivès aveva scelto la via del silenzio. Fino a oggi. Sulle pagine di Le Point, il fumettista – che andrà presto a processo per rispondere delle accuse ricevute – afferma di essere stato trattato come un criminale a causa dei suoi disegni.

La più recente storia del giovane Corto Maltese, intitolata La regina di Babilonia, l’ha tenuto “a galla”, come afferma lui stesso, però la situazione generale non è delle più rosee: «Gli altri miei progetti, siano essi fumetti, audiovisivi o videogiochi, sono tutti falliti. Proprio tutti. Avrei dovuto fare un lungometraggio. Era tutto ben avviato. Non accadrà».

Di conseguenza, l’autore dice di non avere guadagnato quasi nulla per un intero anno. Un periodo in cui è stato inoltre sottoposto a «minacce di morte sui social network, prelievo di campioni di DNA da parte della polizia, un interrogatorio kafkiano, la proposta di sottoporsi a un esame psichiatrico» come racconta Le Point.

La rivista ospita anche un’intervista all’avvocato di Bastien Vivès, che fa appello alla libertà di espressione per difendere il proprio assistito: «Come può un libro del 2011 (Meloni di rabbia), sovvenzionato dal Ministero della Cultura francese, e un altro del 2018, che è stato classificato due volte senza che l’autore fosse nemmeno ascoltato, costituire all’improvviso un crimine nel 2024? È l’abolizione totale del confine tra finzione e realtà».

Leggi anche:

Entra nel canale WhatsApp di Fumettologica, clicca qui. O seguici su Threads, Telegram, Instagram e Facebook.

Ultimi articoli

Planet Manga: i fumetti in uscita questa settimana

Tutti i fumetti della linea Planet Manga che Panini Comics pubblica durante la settimana dal 15 al 21 aprile 2024.

SaldaPress pubblica in Italia i fumetti dell’Energon Universe, con Transformers e G.I. Joe

SaldaPress ha annunciato di avere acquisito i diritti per la pubblicazione in Italia dei fumetti dell'Energon Universe.

L’edizione speciale di “Preacher” per Comicon Napoli 2024

A Comicon Napoli 2024, Panini Comics presenterà un'edizione del primo numero di Preacher con una copertina realizzata da Glenn Fabry.
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato!!!

Abbiamo rilevato che stai utilizzando le estensioni per bloccare gli annunci. Il nostro sito è gratuito e il lavoro di tutta la redazione è supportato dalla pubblicità. Supportaci disabilitando questo blocco degli annunci.

Powered By
100% Free SEO Tools - Tool Kits PRO